news

Basta con gli Erboristi, arrivano gli agricoltori! Il Governo cancella l’erborista, una figura storica e di garanzia sul corretto uso delle piante officinali. A rischio i Corsi di Laurea, porteremo migliaia di studenti in piazza.

Il Governo deve ritirare il decreto legislativo che prevede la cancellazione degli Erboristi a favore degli agricoltori che potranno coltivare, trasformare, distillare senza alcuna preparazione specifica in materia le piante officinali.

A rischio i Corsi di Laurea.

Anni di studio per conseguire le Lauree in Scienze e Tecniche Erboristiche e tanti soldi buttati al vento. Il Governo deve rimediare.

Eliminazione delle competenze degli Erboristi garantite dalla Legge che intendono abrogare.

Una legge che ha costituito finora un punto di riferimento per tutti gli atti normativi successivi, compreso l'impianto normativo dei corsi di laurea ed ha segnato e resa possibile proprio quell'eccezionalità italiana che ha portato la cultura erboristica qualificata e professionale ad altissimo livello in Europa e nel mondo.

Eliminando l'Erborista la strada sarà quella della totale despecializzazione del settore erboristico italiano anche a livello delle attività commerciali di erboristeria, provocando l'ingresso di soggetti assolutamente non qualificati con gravi ripercussioni commerciali e soprattutto per la sicurezza dei consumatori.

L'Erborista ha rappresentato e rappresenta una figura di garanzia per la sicurezza del consumatore, una figura indispensabile per la coltivazione e la delle piante officinali che diventerà una comune pratica agricola come coltivare zucchine ed insalata. Ma le piante officinali e medicinali non possono essere lasciate alla completa gestione dell'agricoltore.

Le Associazioni di categoria unite faranno il possibile per bloccare questa vergogna!

E' importante la partecipazione di tutti erboristi, studenti e cittadini ancora possiamo farcela!

Dott. Angelo Di Muzio
Presidente FEI

Federazione Erboristi Italiani

Confcommercio Imprese per l'Italia

CHIUDI
CLOSE