RNEP come funziona

Come funziona il REGISTRO NAZIONALE ERBORISTI PROFESSIONISTI in breve R. N. E. P.?

Titoli necessari per l’iscrizione al registro.
a. diploma di erborista.
b. diploma universitario in Tecniche Erboristiche.
c. laurea in Scienze e Tecniche Erboristiche e denominazioni affini.

Elenchi
Il Registro Nazionale Erboristi Professionisti è costituito da:
un elenco professionale – Sezione A e da un elenco speciale – Sezione B.

Elenco professionale – Sezione A: Erboristi che esercitano, nella qualità di titolare, la professione di erborista in erboristeria;

Elenco speciale – Sezione B: Erboristi che svolgono l’attività di erborista dipendente in erboristeria, farmacia, parafarmacia o in strutture sanitarie sia pubbliche che private. Erboristi laureati o i diplomati, non occupati.


IL REGISTRO NAZIONALE ERBORISTI PROFESSIONISTI
Un nuovo strumento per la valorizzazione professionale

L’esigenza di un Registro Nazionale che accomuni gli Erboristi professionisti è un’esigenza richiesta da decenni dalla categoria.
Non a caso ogni proposta di legge presentata al fine di aggiornare la normativa vigente in tema di erboristeria prevedeva l’istituzione del Registro degli Erboristi in possesso del titolo di studio legale.
La mancanza di nuove e più moderne norme legislative adeguate ai tempi ci sollecita a muoverci nella direzione di una autoregolamentazione della professione al fine di rispondere in modo adeguato alle trasformazioni del settore.
La necessità di istituire il Registro Nazionale Erboristi Professionisti è diventata non più rinviabile, soprattutto allo stato attuale, nel quadro che si è venuto a creare a seguito della liberalizzazione del commercio. Il cittadino non è in grado di distinguere, attraverso l’insegna di esercizio, l’erboristeria professionale, quella cioè in cui è presente l’Erborista fornito di titolo di studio secondo la normativa vigente da quella in cui questa figura professionale è assente.
In tal modo, riteniamo che sia leso il diritto del cittadino – consumatore ad un’informazione adeguata.
Tale mancanza penalizza chi si è impegnato ad affrontare il percorso di studi previsto per conseguire il titolo di Erborista che gli consente, tra l’altro, la miscelazione e la trasformazione delle Piante Officinali.
Il titolo di Erborista è riconosciuto dalla legge italiana e dalla stessa legge ne è perseguito e punito l'utilizzo abusivo.
Tenendo conto di questi presupposti la Federazione Erboristi Italiani promuove l’istituzione del Registro Nazionale Erboristi Professionisti, che si propone come strumento utile per offrire ai cittadini che intendano avvalersi delle competenze di un Erborista titolato la possibilità di farlo consultando il Registro Nazionale che la F.E.I. pubblicherà on line, sul proprio sito istituzionale.

Al Registro Nazionale Erboristi Professionisti potranno liberamente iscrivesi tutti coloro che svolgono la professione di Erborista e sono in possesso dei titoli statali come evidenziati nel Regolamento attuativo del Registro, indipendentemente dall’appartenenza o meno alle Associazioni di categoria del settore erboristico.

Il Registro Nazionale Erboristi Professionisti garantisce ai cittadini che gli iscritti abbiano compiuto l’iter formativo previsto per acquisire il titolo di Erborista e quindi per potersi dichiarare tali, ieri il Diploma ai sensi della legge n. 99 del 1931, oggi la Laurea in Scienze e Tecniche Erboristiche (e denominazioni affini).
L’istituzione del Registro Nazionale Erboristi Professionisti può essere anche intesa come un utile punto di riferimento per le figure sanitarie che, nell’interesse del paziente, necessitino di un referente tecnico nel settore delle Piante officinali e dei prodotti erboristici.
Oggi alle tradizionali figure sanitarie, istituite per legge, si vanno affiancando altri operatori della salute che vanno a comporre il ventaglio delle cosiddette CAM (Complementary and Alternative Medicine), nella direzione auspicata dall’OMS di una Medicina Integrativa. Anche tenendo conto di questo sviluppo è importante che la nostra figura professionale possa essere identificabile, senza possibilità di errore, nella propria specificità attraverso lo strumento del Registro Nazionale.

La professione dell’Erborista in Italia è ben radicata nel tessuto sociale e l’Erborista è stato in grado, nel rispetto delle norme vigenti, di coniugare le conoscenze tradizionali sulle Piante Officinali con le acquisizioni scientifiche contemporanee ed ha una propria caratterizzazione peculiare non sostituibile da parte di altre figure professionali.

Al Registro Nazionale Erboristi Professionisti potranno accedere a titolo assolutamente gratuito anche gli Erboristi diplomati o laureati non ancora occupati.

Al Registro Nazionale è allegato un Codice Deontologico che l’iscritto si impegnerà a rispettare, al pari dell’obbligatorietà dell’ aggiornamento professionale biennale.

Della costituzione del Registro Nazionale Erboristi Professionisti saranno informate sia le istituzioni che i cittadini anche attraverso l’informativa alle Associazioni dei consumatori.
I cittadini in tal modo saranno facilitati nella ricerca su tutto il territorio nazionale degli operatori erboristici provvisti del titolo di Erborista. Riteniamo che questo sia un primo importante avvio di un processo che dovrà condurre al completo riconoscimento della figura professionale dell’Erborista, anche in ambito sanitario.
Invitiamo tutti i colleghi Erboristi, i Presidenti ed i Docenti dei corsi di laurea in Scienze e Tecniche Erboristiche a divulgare e a promuovere questa esclusiva iniziativa posta in essere dalla F.E.I. al fine di contribuire ad una sempre maggiore qualificazione del comparto erboristico nazionale.

Da oggi, la nostra professione, attraverso il Registro Nazionale Erboristi Professionisti, ha uno strumento in più di valorizzazione e comunicazione.

L’invito che la F.E.I. rivolge a tutti i colleghi, soci e non soci, in possesso del titolo legale di Erborista, è quello di iscriversi e di dar forza a questo strumento per la valorizzazione e credibilità della nostra categoria e del ruolo che svolge nel tessuto sociale nazionale, nei confronti dei cittadini e delle istituzioni.
Un grazie a tutti coloro che vorranno collaborare con la F.E.I. per la riuscita dell’impresa.

Il Regolamento, il Codice Deontologico e le modalità di iscrizione sono consultabili su www.feierboristi.org

CHIUDI
CLOSE